martedì 12 ottobre 2010

E continuano a chiamarli 100 delinquenti...


Ora diranno che sono stati un centinaio di delinquenti, ma è chiudere gli occhi, mettersi le mani sulle orecchie e urlare fortissimo per non voler vedere e sentire.
Il saluto col 3 significa Dio-Patria-Zar/Imperatore, in Rai ci hanno messo un'ora per capirlo.
È il saluto degli ultra nazionalisti e negli ultimi 100 anni significa anche qualche centinaio di migliaia di morti, stragi di ogni tipo, campi di concentramento e tanto altro; altro che 3-0 a tavolino.
Le sfilate pomeridiane per le strade di Genova non erano per contestare un allenatore o un portiere, erano per contestare l'Unione Europea (il governo serbo ambisce a farne farte, il negoziato prevede anche la consegna di alcuni criminali di guerra), così come le bandiere albanesi in fiamme devono ricordare che il Kosovo è serbo.
Volevano il caso internazionale, volevano che la civile Europa aprisse il suo baule di paura contro gli zingari slavi e chiudesse ogni negoziato con Belgrado.
Volevano tutto questo e ci sono riusciti in pieno.
La federazione serba voleva giocare non per restare attaccati al filo di una qualificazione, ma per evitare tutto quello che seguirà, per un vano tentativo di normalizzazione.
Raccontano di uno Stankovic in lacrime, non è certo per non aver giocato questa partita. Forse, voglio sperare, perché immagina i mesi futuri e la porta chiusa in faccia dell'Europa.
Non sono 100 dementi, ma un intero movimento politico. Fortissimo in Serbia, ma che cresce in tutta Europa ad ogni tornata elettorale.
Ah, di contorno l'ennesima bella figura di chi deve gestire l'ordine pubblico in Italia.
Trattare allo stesso modo 10 mila irlandesi ripieni di Guiness e qualche centinaio di paramilitari serbi in libera uscita è ammissione di incapacità.

Song of the day: Pearl Jam - Unthought Known

Marcello


Share/Save/Bookmark

7 commenti:

carmela.stella ha detto...

infatti... e a questo si aggiunge quello che è successo a Belgrado la scorsa settimana durante il gay-pride.
temo tempi tristi :-(

Nathan 2000 ha detto...

Ma a questo blog non c'è l'opzione "mi piace"?
Vabbè, concordo con ciò che hai scritto... quanto all'ordine pubblico, hai sentito Maroni? Vedrai che succederà alla manifestazione della FIOM!?! Mi sa che l'ordine pubblico per questa manifestazione è stato organizzato dagli stessi del G8 di Genova!!!
Purtroppo, anche se il tono è scherzoso, ciò che sospetto non lo è affatto!

Anninapersanelmondo ha detto...

Marcello che analisi lucida e competente, è sempre un piacere leggere i tuoi post

Ataru ha detto...

Troppi complimenti tutti insieme, non so gestirli :)

@Antonio,
sulla manifestazione della FIOM speriamo solo non ci siano disturbatori professionali, l'occasione è troppo ghiotta.

massimo ha detto...

bel post. Bravo

Lola Bi ha detto...

I tuoi post sul mondo calcistico, per me che vivo in un monde à part, sono sempre illuminanti.

ed è a dir poco sconvolgente che, con tutto il parlare che sui media si è fatto di questo episodio, mi è servito il tuo blog per capirne i retroscena politici.

o sono scema io (il che non è affatto escluso) o la nostra informazione è più che carente, è delinquente.

Ataru ha detto...

@Lola,
mah non è che mi consideri una cima, anzi.

Io qualcosina sull'argomento l'ho letta online, però ammetto di prestare molta attenzione all'argomento.
Certo che se uno aspetta serie riflessioni da Vespa, Matrix, Biscardi o Domenica In sta fregato.

E chi fa seria informazione ha ben altro di cui parlare.
Unica cosa: avrei voluto chiedere a Marchionne se considera ancora la Serbia questo serio paese in cui investire un miliardo o qualcosa di simile